Inaugurazione Anno Accademico 2018-2019

(Roma, 9 ottobre 2018) –

La mattinata dedicata all’inaugurazione all’Accademia Alfonsiana dell’anno accademico 2018-2019 è cominciata con la celebrazione eucaristica nella chiesa di Sant’Alfonso presieduta dal p. Mauro Mantovani O.S.B., Rettore dell’Università Pontificia Salesiana e Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Pontificie Romane (CRUIPRO), in vece del card. João Braz de Aviz impegnato nei lavori del Sinodo dei Giovani.

Dopo la messa, sono seguiti gli interventi nell’Aula Magna dell’Accademia.

rettore

Si è cominciato con il saluto del Rettore Magnifico, il Prof. Vincenzo Buonomo, il quale ha ricordato l’importanza dell’attuazione della Veritatis gaudium, per l’Accademia Alfonsiana e le università pontificie in generale, per quanto riguarda il punto di vista della ricerca, della didattica e di una maggiore coesione all’interno del mondo accademico romano, evitando che una sana concorrenza diventi fonte di divisione. Ha espresso per l’intera Pontificia Università Lateranense – quindi anche per l’Accademia – l’esortazione a lui rivoltagli da Papa Francesco: che le università non siano soltanto luoghi di corsi e convegni, ma soprattutto comunità che sappiano dare risposte alle sfide del mondo di oggi.

Inaug_2

A ciò è seguito il saluto di p. Nicolás Ayuba C.Ss.R., Delegato del Moderatore Generale dell’Accademia Alfonsiana e del Consiglio Generale della Congregazione del Santissimo Redentore, p. Michael Brehl C.Ss.R.. Egli ha ricordato che i padri capitolari dell’ultimo Capitolo della Congregazione hanno definito la Teologia Morale patrimonio e apostolato comune dei Redentoristi, ribadendone quindi il sostegno a docenti e studenti.

HidberSu introduzione del Preside f.f. prof. Alfonso Amarante C.Ss.R., il già Preside e attuale presidente AVEPRO, prof. Andrzej S. Wodka C.Ss.R., ha tenuto una relazione sull’anno accademico trascorso, tracciando anche delle linee programmatiche. Dopo aver rilevato come la valutazione dell’agenzia AVEPRO abbia trovato l’Accademia in pieno fervore di docenza e ricerca, ha richiamato anch’egli lo sforzo della Congregazione Redentorista per il potenziamento dell’Istituto nelle sue dimensioni intellettuali e pastorali – confermato dall’invio di ben quattro studenti redentoristi per gli studi in Accademia da parte delle rispettive Provincie.

Si sono quindi enumerate le attività extra-didattiche tenute nello scorso anno accademico: un convegno, la presentazione di un libro, l’esperienza del cineforum proposta dagli studenti e due conferenze.

Al termine della relazione, il preside prof. Alfonso Amarante ha dichiarato ufficialmente aperto l’anno accademico 2018-2019.

amarante

C’è quindi stata una prolusione “a tre voci” sul tema del ventesimo anniversario della morte del p. Bernhard Häring C.Ss.R.. Il prof. Bruno Hidber C.Ss.R. ne ha ricordato alcuni tratti biografici, nonché la sua visione «terapeutica» della teologia morale: partendo da uno sguardo misericordioso sulla fragilità umana, scopo del teologo è l’annuncio del Vangelo come vera medicina in grado di guarire le ferite dell’umanità.

La seconda “voce” della prolusione, l’ex-alunna Silvia Anelli, ha invece sottolineato come la teologia morale di Häring sia una guida fondamentale per la formazione integrale e lo sviluppo della persona. Infatti l’impostazione di Häring tiene unite la struttura antropologica e la dimensione spirituale nel binomio esistenziale della chiamata-risposta alla Parola creatrice di Dio, nel quale la sequela Christi riveste la base dell’opzione fondamentale che permette di discernere il bene nelle varie realtà del mondo.

inaug.3

Infine don Branko Jurić, dottorando dell’Accademia, ha esposto il carattere spiccatamente ecumenico della riflessione di Bernhard Häring, il quale esortava a sviluppare una morale “del rischio”: cioè il non aver paura di essere Chiesa in uscita ed essere aperti ai segni dei tempi, imparando a riconoscere e superare sia le divisioni provocate dal peccato, ma anche lasciandosi interpellare dalle opere misericordiose compiute da Dio anche nelle porzioni ecclesiali separate.

La mattinata di inaugurazione dell’anno accademico si è conclusa con il conferimento, da parte del preside prof. Alfonso Amarante, dei riconoscimenti accademici sia a studenti di licenza e dottorato distintisi per meriti di studio, sia a membri del personale e del collegio docenti per gli anni di servizio prestati in Accademia.

Don Andrea Pizzichini

Studente Accademia Alfonsiana

Foto dell’evento

 

Veritatis Gaudium

“È giunto ora il momento in cui questo ricco patrimonio di approfondimenti e di indirizzi, verificato e arricchito per così dire “sul campo” dal perseverante impegno di mediazione culturale e sociale del Vangelo messo in atto dal Popolo di Dio nei diversi ambiti continentali e in dialogo con le diverse culture, confluisca nell’imprimere agli studi ecclesiastici quel rinnovamento sapiente e coraggioso che è richiesto dalla trasformazione missionaria di una Chiesa ‘in uscita’.” (Veritatis Gaudium)

La Veritatis Gaudium, una gioia molto impegnativa

vg_aa2

Carissimi Lettori,

La Veritatis Gaudium(VG), Costituzione Apostolica circa le Università e le Facoltà ecclesiastiche, presenta nel suo proemio alcuni documenti del magistero sugli studi accademici e su tutto il mondo che li circonda. Nel numero 3 dice: “È giunto ora il momento in cui questo ricco patrimonio di approfondimenti e di indirizzi, verificato e arricchito per così dire “sul campo” dal perseverante impegno di mediazione culturale e sociale del Vangelo messo in atto dal Popolo di Dio nei diversi ambiti continentali e in dialogo con le diverse culture, confluisca nell’imprimere agli studi ecclesiastici quel rinnovamento sapiente e coraggioso che è richiesto dalla trasformazione missionaria di una Chiesa ‘in uscita’.”

Non credo sia una coincidenza il fatto che, in questo momento, anche l’Accademia Alfonsiana vive un particolare tempo di trasformazione, perché la partecipazione e il contributo degli alunni, sacerdoti redentoristi e professori di questa istituzione a diversi eventi ecclesiali è stata la risposta richiesta dalla VG alla crisi antropologica che coinvolge la società.

Questo ingente e non rinviabile compito chiede, sul livello culturale della formazione accademica e dell’indagine scientifica, l’impegno generoso e convergente verso un radicale cambio di paradigma, anzi – mi permetto di dire – verso «una coraggiosa rivoluzione culturale»” (VG n.3)

Il Giubileo della Misericordia, il 25° Capitolo Generale dei Redentoristi, il continuo contributo dell’Accademia a diversi Congressi di Teologia Morale, i criteri alfonsiani del discernimento misericordioso alla luce del capitolo VIII dell’Esortazione Amoris laetitia, e così come tanti altri “momenti” di crescita visti dalla Veritatis Gaudium, sono il “rinnovamento sapiente e coraggioso” richiesto dalla “trasformazione missionaria della Chiesa in uscita”.

Se questo editoriale, oltre ad introdurre gli articoli di questa newsletter, vuole informare da vicino i suoi lettori sulla vita dell’Accademia, vuole anche ringraziare la guida paterna del P. Andrzej S.  Wodka per il suo tempo con il nostro Istituto e augurargli un ministero proficuo nel suo nuovo incarico ecclesiale, che  riguarda la vita dei centri di studi ecclesiastici di Roma e del mondo cattolico.

Nel n. 88 della VG si legge: “La presente Costituzione troverà applicazione il primo giorno dell’anno accademico 2018-2019”, quindi dobbiamo presto accettare l’invito della VG a conoscere questa nuova guida ecclesiastica e a prepararci ad aprire insieme un nuovo anno accademico, che nel nostro caso sarà il 9 ottobre (Vedi Inaugurazione anno accademico 2018-2019) con una totale disponibilità e spirito alfonsiano; perché la tradizione Alfonsiana vive, ma vive nel contributo dei docenti e degli studenti che desiderano, con coraggio e qualità, continuare ad offrire al mondo della morale una voce chiara e trasparente, al punto di diventare il riferimento cattolico della nostra società.

Stella Padelli

.

Valutazioni dei corsi ON LINE – secondo semestre 2017-2018

Cari studenti

Nel mese di MAGGIO PRIMA DELL’INIZIO DEGLI ESAMI verrete invitati a partecipare alla Valutazione dei corsi del secondo semestre.

Le Valutazioni Dei Corsi verranno fatte OnLine.

Ad ogni studente verrà inviata una mail da parte della Commissione per l’Autovalutazione (CAV) dove verrà invitato a partecipare alla valutazione di un determinato corso collegandosi ad un link che verrà indicato nella email da cui si potrà accedere direttamente al questionario.  Ogni studente avrà la possibilità di compilare online, da qualsiasi dispositivo connesso ad internet, la scheda per i corsi frequentati.

Vi preghiamo di leggere attentamente le indicazioni contenute nella email che riceverete.

Le indagini sono anonime.

Grazie per la collaborazione!

La vostra partecipazione è importante!!

Commissione per l’Autovalutazione

cav@alfonsiana.org